PreCari

Posted on giugno 11, 2008 di

5


Stasera l’Italia è incollata davanti alla TV a vedere la partita. Lo sarei anch’io se non fossi in un convento senza televisione.. Ma questa è un’altra storia.

Questo è un post informativo. Dovrei studiare le mie psicononsocosologie varie o un po’ di storia della fisica, ma stasera mi diverto di più a guardare, dentro le case illuminate, gente agitarsi davanti alla TV, a bere una birra in solitudine (siamo sempre in serata calcistica, no?) e ascoltare “The Hamburg boogaloo” di Bollani, in onore della città che ho scoperto grazie a Maria Grazia e a questo “lavoro straordinario”. E, soprattutto, non posso fare a meno di accendere il mio piccolo gioiellino, il mio pc. E siamo al cuore del post informativo. Il gioiellino, piccolo e dolce, l’ho comprato a soli 99 euro. Non si è diffusa abbastanza la voce, ma grazie alla finanziaria scorsa, tutte le persone che hanno stipulato contratti a progetto, che hanno assegni di ricerca (voce entrata in extremis nel provvedimento) hanno diritto a comprare qualsiasi pc con 200 euro di sconto.

http://www.eeepc.it/pagare-leee-pc-99-euro-grazie-al-contributo-governativo-si-puo/

Questo fino a Dicembre 2008. Basta andare in un centro che aderisca all’offerta (e quasi tutti i grandi magazine di elettronica lo fanno) presentare il contratto, codice fiscale ed è fatta. In un primo momento non erano stati inclusi pc senza lettore cd o altre limitanti caratteristiche. Ora invece si può comprare qualunque cosa, anche le ultime generazioni di notebook, che, appunto, arrivano a costare 299 euro.

Ecco perché il mio gioiellino splende ancora di più, poi per me che ho sempre amato il piccolo, “uchi” direbbero i giapponesi, è veramente il massimo.

Soprattutto, la missione di stasera, per quanto possa sembrare un misero ipocrita contentino per chi combatte ogni giorno con la precarietà, sebbene non sia proprio la detassazione a cui straordinariamente aspiriamo (ironico, meglio precisare, come il post di Grazia), è di invitare a spillare un po’ di questi soldi che hanno previsto per noi.

Diffondiamo il verbo. E che un piccolo, crepuscolare pc sia di buon augurio per tutti!

Occhio nero

Annunci
Posted in: Uncategorized