Storie dalle Ssis

Posted on luglio 17, 2008 di

4


Chiara
è un ragazza tenace di Santa Maria Capua Vetere laureata in biotecnologie e con un master in genomica decide nel 2006 di mettere le sue conoscenze a disposizione degli altri, si iscrive alla Ssis Campania nella classe di scienze naturali. Ha appena terminato il primo anno, ma per lei alla fine del biennio non ci sarà nessuna graduatoria per l’ammissione in ruolo perché il bando nazionale esclude i sissini del nono ciclo. Ora si è inscritta alla Anief (Associazione ed educatori in  formazione) e gestisce un forum http://ixciclo.forumgratis.org/. Per creare una mobilitazione intorno al problema.

Antonella
si è laureata in lingue nel ’94 e pensava che insegnare fosse un passo scontanto, bastava fare qualche supplenza, entrare in graduatoria fino ad una assunzione a tempo indeterminato. Nel 2001 si inscrive alla Ssis convinta che alla fine avrebbe ottenuto un posto alla fine dei due anni. Ma a distanza di anni è quarantesima in lista e la sua posizione lavorativa è “supplenza fino al termine dell’attività”, praticamente occupa una cattedra libera, ma non la assumono perché preferiscono licenziarla a fine scuola così non le pagano l’estate.

Orazio
aveva chiesto il part-time nella sua azienda per poter frequentare la Ssis e potersi poi dedicar e all’insegnamento. Il problema è che la Ssis fa corsi garantendo dei posti che sono previsti a livello regionale, però poi uno può iscriversi alle graduatorie provinciali di una regione a scelta e così si creano esuberi solo in alcune provincie. Lui ha davanti più di 30 persone, tornerà al lavoro full-time.

Queste sono tre storie riportate oggi dal “Il Sole 24 Ore” a pagine 23.

Un saluto a tutti

Annunci
Messo il tag:
Posted in: Uncategorized