8 years ago…a physicist was born

Posted on marzo 21, 2010 di

2


Esattamente 8 anni fa prendevo la mia laurea in Fisica, Vecchio Ordinamento, all’Università La Sapienza di Roma. La cerimonia era assai poco celebrativa: 4 ragazzi negli angoli della sala lauree discutevano alla lavagna, in contemporanea, la propria tesi con il controrelatore. Parenti e amici potevano assistere in fondo all’aula, cercando di non fare confusione, ma difficilmente potevano realmente ascoltare, dato che la discussione era simultanea per 4 persone! Dopo aver discusso la propria tesi di laurea, ci si trovava a discutere la tesina, argomento ortogonale al proprio piano di studi. Ad esempio, io avevo fatto una tesi in biofisica, dunque avevo scelto una tesina in struttura della materia ed una in astrofisica. Appena prima della discussione della tesi, veniva estratta quale delle due tesine sarebbe stata da discutere. A ripensarci oggi, credo fosse abbastanza normale la mia agitazione. Il momento della laurea sembrava riprodurre quello di un esame, e non un punto d’arrivo, un po’ celebrativo, dove mostrare il lavoro svolto, come succede invece in molti atenei e in molti altri corsi di laurea. Ad essere sincera, ho passato alcune settimane a chiedermi se fosse possibile venire bocciata all’esame di laurea, suscitando l’ilarità dei miei colleghi..! Comunque, esattamente 8 anni fa, a quest’ora, ero nell’appartamento delle 3 studentesse fuorisede di Via Alessandria, a festeggiare con una torta su cui sorrideva la faccia di Albert Einstein e con le tante persone che mi avevano accompagnato sino al traguardo! Ripenso a quel giorno sempre con una grande gioia, perchè durante il corso di laurea mi ero chiesta tantissime volte se davvero ce l’avrei fatta a concluderlo, e se fossi riuscita a farlo con una votazione decente.
Alla fine ce l’avevo fatta, laurea in fisica entro il primo anno fuori corso, buon risultato considerato che la tesi sperimentale prendeva almeno un anno di lavoro, e la votazione è stata quella a cui aspiravo. Inoltre fui molto soddisfatta di poter discutere la tesi avendo già spedito il lavoro per la pubblicazione, grazie ad un relatore che mi ha insegnato moltissimo, il Prof. A. Bonincontro, e di aver avuto estratta la tesina che avevo chiesto a Giovanni Bachelet, Professore che stimavo molto, sia scientificamente, sia per la sua storia. E che bello fu quando l’ormai scomparso Prof. C. Coluzza mi fece i complimenti per la laurea e mi disse che da quel momento eravamo già colleghi e lo potevo chiamare per nome! Forse quel giorno di 8 anni fa ho capito quanto la comunità di fisici fosse una comunità unita, riconoscibile ed in generale una comunità i cui membri hanno quasi sempre un’elevata stima reciproca.
Se penso che è passato tanto tempo, mi viene un po’ di tristezza a rendermi conto della mia attuale condizione precaria, però non ho mai pensato di aver sbagliato corso di studi. Lo studio della Fisica mi è piaciuto e mi ha aperto porte di mondi sicuramente affascinanti e coinvolgenti. E’ stato abbastanza faticoso, e sino al momento della laurea sono stata in tensione (vedete i miei capelli dissestati nella foto vintage?), ma oggi, nonostante tutto, sono ancora molto contenta del risultato di 8 anni fa. Inoltre, è stato davvero un giorno speciale, in cui ho potuto festeggiare con la mia famiglia, che mi ha sempre sostenuto, un ragazzo nuovo di zecca, che oggi è mio marito, ed i miei amici fisici, che sebbene lontani, sono sempre i miei punti di riferimento…insomma, anche i fisici hanno un cuore!

Annunci
Messo il tag: ,
Posted in: Uncategorized