Presepe in TV

Posted on settembre 26, 2013 di

2


presepe in TV

Il bello dei televisori di 20 anni fa è che potevano essere riutilizzati in tanti modi, i nostri TV 1000 pollici Ultra piatti non vanno bene neanche come frisbee. Da circa una decina di giorni il fantastico innovativo digitale terrestre non funziona più nella nostra casetta. Chiamare l’antennista o non chiamare l’antennista? Il digitale è per sua natura binario o funziona o non funziona, l’analogico poteva funzionare bene o male poteva essere un po’ nebbioso, saltellare fare le righe ma qualcosa si riusciva sempre a tirar fuori. FISICA QUANTISTICA: dualismo onda – particella.

IL segnale analogico è chiaramente un’onda ma il digitale terrestre è una particella ?

Ok non ci siamo. Il digitale terrestre non è una particella, semplicemente la probabilità che non funzioni è molto alta. Però così introducendo la probabilità che non funzioni (e quindi la probabilità che funzioni) stiamo trattando il digitale terrestre come un fenomeno quantistico. Una cosa pazzesca: secondo i fisici teorici uno dei pochi oggetti macroscopici che necessitano della teoria dei quanti per poter esistere sono le stelle di neutroni. Invece è sufficiente inserire un’informazione digitale in un’onda trasmessa via etere perché questo sistemi diventi quantistico!

Ho un attimo di crisi teorica e non so come introdurre nella ipotesi quantistica il fatto che il digitale terrestre è stato introdotto in Italia con Legge Gasparri e che lo switch-off necessario per salvare qualche azienda di telecomunicazioni italiana mi è stato da subito molto antipatico.

Per completare il quadro secondo i miei due cavalli di battaglia dopo la Meccani Quantistica dovrei riagganciarmi al Diavoletto di Maxwell e alla Meccanica Statistica. Se lo facessi potrei rischiare di essere espulso dal BLOG ma il diavoletto è troppo forte (http://en.wikipedia.org/wiki/Maxwell’s_demon).

Il termine “demon” fu usato per la prima volta da Lord Kelvin per commentare su Nature l’esperimento concettuale sulla violazione del II principio della termodinamica (quello della terribile entropia) ideato da Maxwell. Un piccolo demone apre e chiude una fessura praticata su una scatola per far entrare solo le molecole più veloci (quindi più calde) e per far uscire dalla scatola solo quelle più lente (quindi più fredde). Un diavoletto così potrebbe divertirsi a far entrare tutte le molecole calde della cucina dentro il frigorifero o tutte le molecole fredde dentro il forno facendo aumentare bolletta del gas e della luce (bolletta della luce lo diceva mio nonno, ed è molto carino). Ma allora perché ci siamo infilati in questa situazione del digitale in cui se un diavoletto fa saltare qualche bit del segnale non si vede più un bel niente piuttosto che tenerci le righette, le ondine, i gracchiamenti? In più  con un colpo a mano chiusa ben assestato sul tubo catodico le righette e le ondine spesso scomparivano, come se il diavoletto potesse comprendere che il pugno era solo un avvertimento!

Annunci